Aperi WOW! dietro le quinte degli eventi estivi della città di Fasano, un progetto del CiaiaLab - Spazi di Prossimità. - Ciaialab

Aperi WOW! dietro le quinte degli eventi estivi della città di Fasano, un progetto del CiaiaLab – Spazi di Prossimità.

Da un’iniziativa della città di Fasano in collaborazione con il CiaiaLab – Spazi di Prossimità il 18 luglio ha preso il via Aperi WOW!, il salotto della città, che ha come obiettivo quello di raccontare cosa accade dietro le quinte degli spettacoli e degli appuntamenti del cartellone WOW FASANO.

Cos’è Aperi WOW?

 

Un van riadattato a luogo di condivisione e racconto, con le voci dei presentatori di Radio Diaconia ha colorato le diverse location degli eventi in partenza in giro per Fasano. Infatti, l’idea è stata quella di precedere gli appuntamenti principali in programma, per raccontare il backstage insieme ad ospiti speciali.

5 gli appuntamenti:

  • 18 LUGLIO 2021 in piazza Ciaia in occasione del concerto del cantautore Roberto Vecchioni;
  • 23 LUGLIO 2021 in Piazza Ciaia Fasano in occasione del concerto di Gianna Nannini – Luce Music Festival
  • 9 AGOSTO 2021 Presso il Minareto della Selva di Fasano in occasione degli appuntamenti di Bari in Jazz
  • 17 AGOSTO 2021 in Piazza Ciaia Fasano in occasione del concerto di Willie Peyote – Locus Festival
  • 28 AGOSTO 2021 Presso il Faro di Torre Canne in occasione dello spettacolo di Valerio Lundini – Festival Costa dei Trulli (poi spostato presso il Teatro Kennedy per motivi meterologici).

Cosa è successo durante Aperi WOW!

 

Aperi WOW! È partito Il 18 luglio in piazza Ciaia, a Fasano, in occasione del concerto del cantautore Roberto Vecchioni, il professore della musica italiana  che si è proposto al pubblico fasanese in una veste differente, con l’accompagnamento dell’Orchestra sinfonica della Magna Grecia.

 

Ed è proprio Piazza Ciaia, ad aver fatto da cornice ad Aperi WOW, per il primo appuntamento, una piazza in fase di preparativi, con Roberto Vecchioni al sound check, e di Michele Cavallo e Angelica Sicilia ai microfoni di Radio Diaconia.

 

Ospiti del primo appuntamento il sindaco Francesco Zaccaria e la Vice presidentessa Emma Castellaneta, i quali, insieme, hanno raccontato il backstage dell’evento in cartellone, ma anche apprezzato il valore dell’orchestra della Magna Grecia, che aveva già accompagnato in passato Vinicio Capossela.

 

A seguire, Venerdì 23 luglio 2021 sempre in Piazza Ciaia, in occasione del concerto della rocker Gianna Nannini è ritornato l’opivan di Aperi WOW!

 

Gli ospiti del secondo appuntamento, sono stati l’assessore Cinzia Caroli e Lisangela Sgobba, responsabile della comunicazione di Luce Music Festival, organizzatore del concerto della rocker Gianna Nannini che ha fatto in tempo record tutto sold out.

 

“Belli e difficili. Sono due aggettivi che caratterizzano questi eventi in un momento di contingenza. La difficoltà ha amplificato il valore della bellezza; attraverso queste difficoltà abbiamo compreso quanto sia importante crederci.

 

Con Gianna Nannini, il Luce Music Festival, prosegue il suo viaggio, un viaggio che – quest’estate – toccherà ben 14 tappe pugliesi dal nord al sud della Puglia, incontrando di nuovo il pubblico e quel sentimento di bellezza.

 

Poter tornare a cantare nelle piazza, stare insieme, sentirsi al sicuro, ha rappresentato, infatti, proprio un ritorno alla bellezza”. Lisangela Sgobba, responsabile alla comunicazione Luce Music Festival.

 

Aperi WOW! ha così permesso durante il secondo appuntamento di conoscere la bellezza della cultura in tutte le sue forme, non solo musicali, ma anche prosa, come sostiene l’assessore Cinzia Caroli.

 

Infatti, “interessante è la risposta del pubblico rispetto alla prosa e concerti sinfonici, organizzati dall’amministrazione. Quando si organizzano tali eventi culturali è indispensabile fare delle scelte.

 

Abbiamo pensato quindi di portare la cultura ovunque, nelle strade, nelle piazze, al mare, ma anche di renderla trasversale, cioè interessare adulti e bambini.

 

Per i bambini infatti, nell’ambito della nostra proposta culturale, è stato proposto il cartellone di O-maggio all’infanzia, spettacoli di teatro e cinema per bambini, perché cultura significa andare incontro alla gente” (Ass. Cinzia Caroli).

 

Aperi WOW! Ha permesso di conoscere anche il territorio fasanese; infatti per il suo terzo appuntamento, il 9 agosto, in occasione del concerto “Mondegreen” overture 60° Alliance, la location dove l’opina si è fermato è stato il Minareto.

I luoghi visti da Aperi WOW! A Fasano

 

Proprio il Minareto, come luogo e spazio della città di Fasano, è stato oggetto di approfondimento durante l’intervento del consigliere comunale Pier Francesco Palmariggi, ospite della serata: “il Minareto resta un luogo che ha bisogno di molte attenzioni; ad ogni modo, con l’impegno di tutti, è diventato un luogo che la gente – che va ben oltre la comunità fasanese – ha imparato a conoscere e ad amare.

 

Inoltre, non possiamo dimenticare di osservare che, con il Festival “Bari in Jazz”, organizzammo il primo concerto dal vivo, della cantante Fiorella Mannoia.

 

In quell’occasione sperimentammo per la prima volta piazza Ciaia in veste di grande teatro a cielo aperto; quella tradizione sperimentale 4 anni fa è diventata poi una certezza e, oggi, abbiamo l’onore di continuare ad ospitare grandi nomi dello spettacolo e della musica anche in altri luoghi, come al parco archeologico di Egnazia e il Minareto, per l’appunto“.

 

Tanti gli interventi durante il terzo appuntamento; Tra gli ospiti della serata, oltre al consigliere comunale e avvocato Pier Francesco Palmariggi, anche il promotore del CiaiaLab – Spazi di prossimità, Francesco Joseph Pagnelli, il musicista Lucas Niggli, e il direttore artistico di “Bari in Jazz”, Koblan Amissah.

La cultura: il tema che ha legato tutti gli eventi di Aperi WOW!

 

Ad essere sottolineato ai microfoni di Aperi WOW! è stato il tema della cultura. Come ha affermato lo stesso Koblan Amissah, direttore artistico del Festival Bari in Jazz, “si è tentato di creare un festival elegante e di nicchia, nicchia non da intendere in riferimento al numero di presenze, ma vissuto come momento di raccordo. Quello che proponiamo quest’anno vuol essere un festival colto e leggero al tempo stesso, dai toni ricercati, che unisce la musica con le arti per promuovere la cultura“.

 

Gli ultimi due appuntamenti di Aperi WOW! Del mese di agosto hanno visto i microfoni di radio Diaconia raccontare il backstage del rapper Willie Peyote e lo spettacolo comico di Valerio Lundini.

 

Il terzo appuntamento di Aperi WOW! dietro le quinte del concerto di Willie Peyote

 

Durante il penultimo appuntamento, in occasione del concerto di Willie Peyote, Aperi WOW! Ha avuto il piacere di raccontare l’artistica attraverso la voce dell’organizzatore dell’evento, il responsabile comunicazione del Locus Festival, Mimmo Pizzullo. “Il segreto del successo del Locus Festival, ritengo sia nel bilanciamento della linea artistica del Locus che riesce a far convivere l’aspetto popolare con quello della ricerca. I nomi sono sempre nuovi, italiani e internazionali, che rispecchiano la contemporaneità.

 

Ad oggi, con il Covid, è stato dato maggiore spazio agli artisti italiani per motivi legati alle difficolta negli spostamenti. In generale, abbiamo sempre bilanciato con la scelta di artisti emergenti e affermati, garantendo la qualità della proposta artistica“. Mimmo Pizzullo – Responsabile comunicazione Locus Festival.

 

Aperi WOW! Giunge al termine, quali conclusioni?

 

Non poteva giungere a termine nel migliore dei modi, tra sorrisi e battute in attesa dell’ultimo appuntamento in cartellone, lo spettacolo del comico romano Valerio Lundini che è stato raccontato da Aperi WOW! davanti al cinema teatro Kennedy di Fasano, location la cui importante storia è legata alla famiglia Guarini che nel lontano 1964 ha voluto aprire al pubblico un luogo concepito come vero e proprio contenitore culturale di Fasano.

 

Il backstage dello spettacolo comico di Valerio Lundini chiude Aperi WOW!

 

In attesa che lo spettacolo comico di Valerio Lundini prendesse il via, ai microfoni di Aperi WOW! sono giunti due giovani pugliesi che hanno contribuito, con il loro intervento, a raccontare l’evoluzione professionale del comico romano, il suo successo televisivo con il programma “Una pezza di Lundini”, e le loro aspettative nel vedere in scena, da lì a poco, lo spettacolo del giovane comico Lundini con sketch irriverenti e surreali.

L’iniziativa quindi apprezzata da cittadini e visitatori ricordiamo essere nata su iniziativa della Città di Fasano e CiaiaLab – Spazi di Prossimità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *