Quanto è importante l'infanzia? - Ciaialab

QUANTO È IMPORTANTE L'INFANZIA?

Molto, anzi moltissimo. In fondo è proprio questo il periodo in cui la personalità dei bambini si sviluppa.

 

L’infanzia è una tappa estremamente importante e delicata, è il momento in cui si verifica lo sviluppo della personalità dei bambini, determina le basi di ciò che saranno da adulti. Il ruolo della famiglia, della scuola, degli spazi di condivisione come i laboratori urbani.

 

Un dato è certo: durante il lockdown, migliaia di bambini e bambine hanno passato molto tempo davanti agli schermi, sviluppando abitudini e modalità di intrattenimento solitario.

 

Di certo la capacità di vivere i propri ritmi, spazi e abitudini in solitudine è un aspetto importante, ma lo è ancor di più la capacità, soprattutto in tenera età, di cogliere il bello che c’è nella relazione col prossimo, di vivere momenti ludici in compagnia.

 

Perché è importante questa fase della vita chiamata infanzia?

 

Nel corso dei primi anni di vita, da 1 a 3 anni, il bambino impara a camminare e parlare, a giocare e a relazionarsi; mentre dai tre ai sei anni, frequentando la scuola dell’infanzia, comincia a sviluppare la capacità di apprendimento, di adattamento alle regole.

 

Adulti, ma soprattutto i bambini, abituati allo stare insieme e a vivere momenti di gioco, apprendimento e creatività in compagnia di altri bambini hanno avvertito un improvviso cambiamento, addirittura traumatico secondo gli esperti.

 

Il lockdown e il periodo di emergenza sanitaria Covid 19, infatti,  ha obbligato tutti a mantenere le dovute distanze dagli altri per ridurre i contagi.

 

E se per un adulto era possibile comprendere una necessità simile, ai bambini è sembrato strano non poter abbracciare il proprio compagno di classe, non poter scambiare i giocattoli o fare i compiti o giocare gomito a gomito col proprio amichetto del cuore.

 

Fasano valorizza l’infanzia con il progetto O-maggio all’Infanzia.

 

Ad oggi, con la riapertura dei luoghi e degli spazi anche dedicati all’infanzia, come asili, ludoteche, campi estivi, laboratori urbani, si è colta l’occasione per riappropriarsi di quei momenti di condivisione.

 

Tant’è che il Comune di Fasano ha dedicato un intero mese all’infanzia e non solo un’unica settimana come negli anni passati, rinnovando con un cartellone ricco di eventi e giornate un progetto detto O-maggio all’Infanzia.

Omaggio all’infanzia: cos’è?

 

O-maggio all’Infanzia è il progetto promosso dall’amministrazione comunale di Fasano e completamente dedicato a bambini e agli adolescenti. Si parla, nel nome dell’iniziativa, di omaggio proprio per omaggiare la loro gioia di vivere.

 

L’idea è nata nel 2017 da una precisa volontà dell’amministrazione Zaccaria di attuare politiche concrete in favore del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza per offrire ai più giovani occasioni di confronto, di crescita e di riflessione su molteplici tematiche.

 

Ogni anno il cartellone propone appuntamenti rivolti ai più piccoli, alle famiglie e a tutti i cittadini con un occhio particolare alle nuove generazioni.

Estate fasanese: luglio dedicato ai bambini

 

L’iniziativa ha portato di nuovo con sé la voglia di vivere gli spazi di condivisione, di stare insieme, di imparare; ma la novità di quest’anno è che gli eventi organizzati in occasione di O-maggio all’infanzia copriranno tutto il mese di luglio e non solo una settimana.

 

Infatti,  si è colto il bisogno dei bambini e dei ragazzi di riappropriarsi del mondo, di uscire, giocare a contatto con la natura, tornare a socializzare, a vivere in relazione.

 

Il CiaiaLab, come Laboratorio Urbano della città di Fasano, ha proposto anche quest’anno il suo cartellone di attività e giornate formative e creative, a partire dall’1 fino al 29 luglio.

 

Giornate dedicate all’apprendimento e al gioco, al rispetto per l’ambiente attraverso laboratori di riciclo creativo, alla scoperta dell’artigianalità, con i laboratori di pittura su stoffa, creazione di marionette, cucina creativa e sperimentale e tanti altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *